\\ Home Page : Articolo : Stampa
Clicca per leggere:CI SAREBBE DA METTERSI A RIDERE…ORA ANCHE DI MAIO FA LA VOCE GROSSA CONTRO LE PARTENZE CONTINUE DALLA TUNISIA INTANTO E’ PRONTA UN’ALTRA NAVE QUARANTENA A SPESE NOSTRE
Di Admin (del 01/08/2020 @ 21:35:33, in Critica politica, linkato 120 volte)




CORONAVIRUS:

 OGGI 5 DECEDUTI E 295 NUOVI CONTAGIATI DEI QUALI 55 IN LOMBARDIA.

2 RICOVERATI IN TERAPIA INTENSIVA IN PIU’ DI IERI E SONO 43 MENTRE I RICOVERATI CON SINTOMI SONO 11 IN MENO PER UN TOTALE DI 705

SONO 44 IN PIU’ LE PERSONE IN ISOLAMENTO DOMICILIARE PER UN TOTALE DI 11.709



DI MAIO FA LA VOCE GROSSA




Tutti sanno perfettamente che se qualcuno doveva essere indagato e processato per il caso Open Arms questo era L’INTERO GOVERNO che collegialmente agì.


 Detto questo e sperando che della vicenda Salvini ne possa trarre un vantaggio insperato ( ma ci credo poco n.d.r.) ecco che assistere AD UN DI MAIO CHE ORA SULL’ARGOMENTO IMMIGRAZIONE MI FA LA VOCE GROSSA ALLA SALVINI, EBBENE FA SCOMPISCIARE DALLE RISATE!

 Migliaia di tunisini sono in viaggio all’interno del paese pronti ad imbarcarsi ed arrivare in Italia. Vi sono filmati eloquenti in proposito,non sono balle

.Attualmente il governo del paese è debole e non interviene pur essendoci tra Italia e Tunisia un protocollo in tema immigrazione.



 Il Ministro dell’Interno Lamorgese
pensa ad una nave quarantena capiente per ricevere quel migliaio di ospiti positivi e non che attualmente occupano i centri di accoglienza dell’isola. Scelta piu’ sbagliata potrebbe non esserci dicono gli esperti del comitato scientifico, cioè a dire quelli che assieme a Cesare Conte Napoleone ci governano attualmente secretando anche gli atti che ci riguardano sulla salute di tutti…

. Ma dicevamo del Di Maio che fa la voce grossa.

Intanto blocca milioni di fondi per la cooperazione allo sviluppo fino a che la Tunisia non contrasterà le partenze continue dalle sue coste. Poi il ministro degli Esteri convoca alla Farnesina l’ambasciatore tunisino chiedendo piu’ controlli e rimpatri infine propone di sequestrare ed affondare le imbarcazioni con cui arrivano in Italia.

 Tunisi è un porto sicuro,non ci sono guerre ,non ci sono lager ed allora perché venite qui da noi?

 Non avrete Il permesso di soggiorno.

Ma guarda un po’ che si deve sentire

.E guarda anche un po’  cosa si deve leggere:



 Giorgia Linardi portavoce della ong Sea Watch”vedete che arrivano lo stesso ha detto…non sono le nostre navi che favoriscono le partenze.

 Già, può essere. Intanto MI COMPIACCIO CHE 4 NAVI DELLE ONG SIANO IN FERMO AMMINISTRATIVO e poi dove è scritto che con la presenza in acque libiche e tunisine anche di queste 4 navi le partenze non raddoppierebbero?