\\ Home Page : Articolo : Stampa
Clicca per leggere:BUONA SERATA DI CHAMPIONS PER ROMA E JUVENTUS VITTORIOSE PER 2-1 SUL QARABAG ( MANOLAS E DZEKO ) E PER 2-0 SULL’OLYMPIACOS. TORNA AL GOL HIGUAIN ASSIEME AL SOLITO MANDZUKIC 20 GARE SENZA SCONFITTE A TORINO
Di Admin (del 27/09/2017 @ 23:34:39, in Calcio Champions League, linkato 551 volte)




CHAMPIONS LEAGUE 2017-2018

Fase a gironi Seconda giornata

GRUPPO A

Classifica: Manchester United 6 punti Basilea e Cska Mosca 3 punti Benfica 0 punti

CSKA MOSCA    MANCHESTER UNITED 1-4      BASILEA   BENFICA    5-0

GRUPPO B

Classifica: Paris Saint Germain 6 punti Celtic e Bayern Monaco 3 punti Anderlecht 0 punti

 ANDERLECHT   CELTIC 0-3     PARIS SAINT GERMAIN    BAYERN MONACO 3-0


GRUPPO C

 Classifica: Chelsea 6 punti Roma 4 punti Atletico Madrid 1 punto Qarabag 0 punti

QARABAG   ROMA 1-2      ATLETICO MADRID    CHELSEA    1-2

GRUPPO D

Classifica: Barcellona 6 punti Juventus e Sporting Lisbona 3 punti Olimpiacos 0 punti

 SPORTING LISBONA   BARCELLONA 0-1     JUVENTUS   OLIMPIACOS   2-0



GRUPPO C


n Azerbaigian è la prima volta che arriva la Champions.

A BAKU
 
Olimpiya Stadionu  

QARABAG    ROMA    1-2

Manolas (R) al 7’ del 1° tempo Dzeko ( R ) al 15’ del 1° tempo Henrique ( Q ) al 28’ del 1° tempo


QARABAG: Sehic Medvedev Huseynov Agolli Sadygov Garayev Henrique Michel Richard Almeida Ndolovu Madatov

All.tore: Gurbanov

ROMA: Alisson Juan Kolarov Pellegrini Manolas Bruno Peres Nainggolan Gonalons Defrel Dzeko El Shaarawy

All.tore. Di Francesco

 Arbitro: Artur Dias ( Portogallo )

 Al 7’ Kolarov va abattere un angolo.Respinta del portiere Sehic con i pugni, Palla a Pellegrini che alza la sfera in area.Arriva Manolas che colpisce di testa ed insacca!

Roma in controllo gara fino al 13’ quando Jesus respinge un tentativo di Almeida.



 Ma la 15’ c’è il raddoppio dei giallorossi con Dzeko.Da Defrel a El Shaarawy che serve per Dzeko abile a controllare la sfera e di destro a battere a fil di palo per un rassicurante e micidiale 2-0 in 15’

Ancora pressione giallorossa con El Shaarawy che tenta un colpo di tacco sventato da Medvedev ,poi si arriva al 25’ quando il 3-0 sembava cosa fatta ma Sehic impedisce a Gonalons che aveva colpito di testa su palla d’angolo di andare ancora a segno!

Rispondono gli azeri con una conclusione pericolosa ma rimpallata di Ndlovu in calcio d’angolo.

 Qarabag che al 28’ accorcia le distanze! Gonalons si fa portar via la palla servendo centralmente Henrique che tra due romanisti riesce a battere a rete con un destro vincente. Alisson è battuto.


 Roma che si riporta in avanti con El Shaarawy che colpisce di testa costringendo all’angolo il portiere Sehic. Nel recupero al 46’ la Roma ha l’occasione per chiudere la gara ma su cross da sinistra di Kolarov prima Dzeko,poi Defrel non riescono ad impattare con la sfera!

Roma per 15’ al top poi subisce un gol e cerca nel finale di andare ancora a segno. Gara aperta. Nella ripresa Azeri aggressivi nei primi minuti ma al 7’ un tiro di Pellegrini costringe Sehic all’angolo. Primo cambio Roma al 13’ con Florenzi che prende il posto di Defrel 14’ da Florenzi a Dzeko poi a Kolarov il cui sinistro va alto sulla traversa

Due minuti dopo ancora angolo dopo tocco di Sehic su botta di Bruno Peres. Occasioni su occasioni per la Roma.Molte punizioni,molti calci d’angolo
.

Secondo cambio romanista al 22’ con De Rossi per Gonalons. I locali che finora hanno retto sull’1-2 al 31’ effettuano il primo cambio.Entra Elyounoussi per Henrique- Poi Gurrier per Medatov mentre Di Francesco fa entrare Strootman per Pellegrini

 Il Qarabag ha la migliore occasione per pareggiare al gara allo scadere al 90’ quando su cross da sinistra di Agolli il colpo di testa di Ndlovu esce di pochissimo alla destra di Alisson! SI giocherà fino al 94’ ma il risultato non cambia

.Dopo 2 anni la Roma torna a vincere in Champions.Ma erano ben 7 anni che non vinceva in trasferta ( Basilea-Roma 2-3) Nella gestione americana della Roma si tratta del terzo successo internazionale su 17 incontri.

GRUPPO D

A Torino Allianz Stadium

 JUVENTUS   OLYMPIACOS   2-0

 Higuain al 24’ del 2° tempo Mandzukic al 35’ del 2° tempo

JUVENTUS:
Buffon Barzagli Chiellini Alex Sandro Sturaro Matuidi Bentancur Douglas Costa Cuadrado Dybala Mandzukic A

ll.tore: Allegri

OLYMPIACOS: Proto Koutris Figueiras Nikolaou Engels Zdjetar Seba Odjidja Pardo Romao Emenike

All.tore:Lemonis

 Arbitro: Stieler ( Germania )

La Juventus è imbattuta da 19 partite casalinghe di Champions con 12 vittorie e 7 pareggi . Striscia senza sconfitte in casa più lunga nella competizione. L’ultima squadra a battere i bianconeri a Torino è stato il Bayern Monaco nell’aprile 2013 per 2-0 dando una dimostrazione di forza impressionante. Cambio di panchina per l’Olympiacos mentre Higuain ha deciso Allegri, parte ancora dalla panchina.

 All’ultimo un problema per Allegri.Assente Pjanic per infortunio nel pre gara.

 Al 6’ lancio di Barzagli per Matuidi che va in area ma non aggancia la palla. Molto mobili i greci in maglia rossa. Juventus aggressiva. Al 13’ occasione per i greci quando Matuidi perde palla e Odjidja lancia Seba che supera Sturaro ma scaglia alto sulla traversa!

Un paio di punizioni da Dybala ma senza esito. Poi una fase di gioco confuso non senza qualche sbavatura in fase difensiva bianconera.

32’ da Seba una bella palla sulla destra per Figueiras che tenta subito il tiro dalla distanza ma con mira poco efficace. Comunque questi greci lottano


. 34’ da Cuadrado una bella palla in area per il colpo di testa di Mandzukic ma Proto è bravo e mette in angolo! Sull’angolo e sul rinvio successivo c’è un bel colpo di testa di Sturaro ma Proto è ancora bravo!

Juventus che subisce poi un contropiede da Emenike che se ne va veloce sulla sinistra e cerca arrivato in area di mettere in mezzo ma non ci riesce per l’intervento di Barzagli! Greci pericolosi.

Se trovano campo aperto sono pericolosi.

 40’ altra sgroppata di Alex Sandro con palla per Mandzukic il cui colpo di testa è sventato da Proto con una difficile respinta in laterale.

 Poi Dybala al 45’ con un tiro che non impensierisce Proto. Al riposo a reti inviolate ma di occasioni ce ne sono state parecchie.

10’ botta di Douglas Costa con palla fuori non di molto. 12’ tiro alto di Seba dal limite.Olympiacos che si difende in massa ma appena verticalizza non è poi male.

 15’ Allegri manda in campo Higuain al posto di Cuadrado. Mandzukic gli lascia il posto al centro dell’attacco.

21’ greci pericolosi con un tiro di Odijdja servito da Pardo che Buffon controlla con qualche apprensione.



24’ gol di forza da parte di Gonzalo Higuain! Cross basso di Alex Sandro da sinistra con Higuain che va al tiro con palla respinta ma riprende l’argentino che questa volta fa centro ! Gara difficlie sbloccata.Ora la Juventus non potrà che giocare come meglio gli aggrada.
Cambio nei greci al 37’ esce Pardo entra Ben Nabohuane Poi dopo due conclusioni una di Mandzukic , l’altra di Higuain altro cambio tra i greci. Entra Fortounis per Zdjelar



35’ raddoppio bianconero con Mandzukic e gara chiusa! E’ Dybala ad inserirsi in area per vie centrali ma non riesce a battere Proto perché il suo tiro viene deviato da Engels in rimonta disperata ma la palla arriva aMandzukic che mette alle spalle del portiere.Azione partita da Higuain.

Entrano in successione Benatia per Sturaro e Bernardeschi per Douglas Costa nella Juventus. Con orgoglio i greci si portano in avanti per cercare di riaprire la gara ma aldi là dell’occasione di Ben Nabouhane al 40’ non vanno.Un suo tiro dopo aver superato Chiellini va fuori

Finisce per 2-0 questa sfida che è stata difficile e delicata per la Juventus al solito solida e pratica. Ovvio che quello che contava fossero i 3 punti.Che poi siano venuti con una certa sofferenza è altra cosa. Di positivo poi il ritorno al gol nella manifestazione per lui non troppo gradita finora della Champions, da parte di Gonzalo Higuain consola parecchio l’allenatore ed il popolo bianconero.

Si allunga a 20 la striscia europea di gare senza sconfitte nel proprio “fortino” da parte dei bianconeri.