\\ Home Page : Articolo : Stampa
Clicca per leggere:IL PRESIDENTE DELLA PISTOIESE ORAZIO FERRARI SCRIVE UNA LETTERA APERTA ALLA CITTA' E SI TOGLIE QUALCHE SASSOLINO DALLA SCARPA IN ATTESA DEL RIPESCAGGIO IN SERIE C
Di Admin (del 16/07/2021 @ 19:37:58, in calcio serie c, linkato 116 volte)
UN INTERVENTO LUNGO E PROFONDAMENTE SENTITO INDIRIZZATO OGGI ALLA CITTA’ DI PISTOIA DA PARTE DI ORAZIO FERRARI PRESIDENTE DELLA US.PISTOIESE 1921. IN PRATICA E’ COME SE AVESSE DETTO…IO MI SONO ASSUNTO LA RESPONSABILITA’ DEGLI ERRORI FATTI DURANTE L’ULTIMA STAGIONE SPORTIVA CULMINATA CON LA RETROCESSIONE IN SERIE D ,MI SONO PRESO OFFESE E MUGUGNI MA IN DUE MESI E MEZZO NONOSTANTE ANCHE L’IMPEGNO DEL SINDACO TOMASI NESSUNO SERIAMENTE HA VOLUTO SUBENTRARE ALLA FAMIGLIA FERRARI NONOSTANTE QUESTA AVESSE MESSO A DISPOSIZIONE GRATIS LE QUOTE AZIONARIE, E VISTE LE DECISIONI PRESE IN QUESTE ORE DELLA FIGC CON LA ESCLUSIONE DI 6 SQUADRE DAI CAMPIONATI PROFESSIONISTICI E VISTA LA REGOLARITA’ DEI CONTI AZIENDALI DELLA PISTOIESE, LA FAMIGLIA FERRARI UNITAMENTE ALLO SFORZO ECONOMICO DI ALCUNI APPASSIONATI HA PRESENTATO DOMANDA DI RIPESCAGGIO IN SERIE C CHE HA AL MOMENTO BUONE POSSIBILITA’ DI ESSERE ACCOLTA. INSOMMA NON ESSENDOCI ANCORA NESSUNO DISPOSTO A SUBENTRARE NELLA GESTIONE SPORTIVA DELLA SOCIETA,’ RESTERO’ ANCORA UN ANNO SPERANDO CHE NEL FRATTEMPO POSSANO MATURARE SITUAZIONI TALI DA LASCIARE A QUALCUN ALTRO IL GRAVOSO COMPITO. COERENZA NEI COMPORTAMENTI E PASSIONE PER I COLORI DELLA PISTOIESE HA DETTO FERRARI MI HANNO PORTATO A QUESTA SCELTA MA PER FAVORE SMETTETE DI OFFENDERE E DI CREDERE CHE GESTENDO UNA SOCIETA’ DI SERIE C CI POSSA ESSERE UN RITORNO ECONOMICO. Così io mi sento di chiosare la sua lettera aperta alla città Ma entriamo più nel dettaglio. Espletati tutti gli adempimenti necessari per il tentativo di ripescaggio in Serie C da parte della US.Pistoiese 1921 ed anche come previsto con un grande sforzo finanziario ecco che la dirigenza arancione tramite una LETTERA APERTA ALLA CITTA' HA FATTO OGGI SENTIRE LA PROPRIA VOCE. Lungo e articolato l'intervento di ORAZIO FERRARI e lo possiamo così sintetizzare e commentare. Dice Ferrari circa l'avvenuta presentazione della domanda di ripescaggio: "E' GRAZIE ALL'IMPEGNO ECONOMICO IMMEDIATO DA PARTE DELLA FAMIGLIA FERRARI CHE HA MESSO 650 MILA EURO,ED A QUELLO DI VANNINO VANNUCCI e DELLA FAMIGLIA FAGNI ED ALTRI CHE PREFERISCONO NON ESSERE CITATI CHE HANNO MESSO ALTRI 300 MILA EURO LA PISTOIESE SI E' IMPEGNATA PER LA COSPICUA CIFRA TOTALE DI1 MILIONE DI EURO COMPRENDENDO ANCHE I 50 MILA EURO DI ISCRIZIONE ALLA D VERSATI DA FERRARI" D'altra parte ORAZIO FERRARI ribadisce come in due mesi e mezzo nonostante l'impegno del Sindaco Tomasi con le quote societarie a disposizione GRATUITA, NESSUNO SI E' FATTO AVANTI CON UN PROGETTO SERIO E PLAUSIBILE PUR SAPENDO CHE BUONA PARTE DEI SOCI DELLA HOLDING UNITAMENTE AL MAIN SPONSOR VANNINO VANNUCCI AVREBBERO CONTINUATO NEL LORO IMPEGNO ECONOMICO NON INDIFFERENTE. Appare ovvio che non vi sono imprenditori sul territorio pistoiese in grado di garantire il mantenimento GESTIONALE DI UNA SOCIETA' DI SERIE C COME LA PISTOIESE CHE LO RICORDIAMO ABBISOGNA DI UN BUDGET TRA I 2,5 E 3 MILIONI DI EURO. Magari qualcuno da fuori si sarà anche fatto avanti ma pretendendo un mix di sport ed affari del tipo centri commerciali o edificazioni varie, personaggi, GIUSTAMENTE RESPINTI AL MITTENTE. D'altra parte non poteva Ferrari non parlare della situazione diciamo così poco piacevole venutasi a creare nell'ultima stagione agonistica con parte della tifoseria arancione. Il presidente ha stigmatizzato alcune chiacchiere maligne a lui rivolte fomentatrici di odio e d'altra parte ha aggiunto:" dove sono finiti tutti coloro che volevano me fuori dalla società, costoro hanno forse fatto delle proposte?" Insomma,ORAZIO FERRARI lo si è ben capito,resta al comando della società,ha fatto assieme a fedeli amici dei colori arancioni un ulteriore sforzo economico per tentare di tornare in C e questo NON ERA CERTO DATO PER FACILE,in pochi infatti potevano prevedere 5 bocciature in c ed un rifiuto ad iscriversi ,e gestirà per tutta la stagione 2021/2022 la US Pistoiese 1921. Fino a quando un progetto diverso potrà prendere forma con l'ingresso di nuovi soci. Ha detto FERRARI:"Non sarò certo io a procurare la fine del calcio a Pistoia, troppo amore e tanto impegno e sacrifici decennali mi legano a questi colori, né posso permettermi di cedere, oltretutto gratuitamente, le quote del Club a soggetti poco affidabili e senza credenziali, rischiando successivamente di essere coinvolto, anche penalmente, in caso di dissesto causato dalla nuova proprietà." D'altra parte , aggiungo io,DEVE ESSERE EVIDENTE A TUTTI COMUNQUE LA SI PENSI CHE SE E' STATO POSSIBILE FARE LA DOMANDA DI RIPESCAGGIO E SE AL TERMINE DI TUTTI I PERCORSI BUROCRATICI ESSA SARA' ACCOLTA SARA' STATO POSSIBILE SOLO E SOLTANTO GRAZIE ALLA OTTIMA GESTIONE AMMINISTRATIVA DEL CLUB ARANCIONE. Sul fatto che ogni anno la squadra venga stravolta e sul fatto che durante le ultime stagioni i tifosi si siano poco divertiti o nulla si può anche discutere.E' questione personale.Quante volte ho sentito ad esempio discorsi del tipo...meglio in Serie A magari perdendo 25 gare su 34 che stare in b...oppure del tipo meglio una bella C di vertice che galleggiare sempre in fondo alla classifica di B. E' STATO AMMESSO ANCHE DAI FERRARI che l'ultimo anno E' STATO SBAGLIATO QUALCOSA. Si tratta ora di evitarli questi errori. La lunga presa di posizione del Presidente Ferrari così si conclude: " La società continua ad essere a disposizione di chiunque possa dare continuità e garantire risultati sportivi sempre migliori, così che la mia famiglia possa uscire definitivamente dalla compagine sociale e da qualsiasi incarico o posizione dirigenziale! Non sono bastati due mesi per trovare un interlocutore, proviamo a metterne a disposizione altri dodici ma, dall’alto della mia età ed esperienza mi sento, da ultimo, di dire che solo remando tutti dalla stessa parte possono essere favorite future soluzioni che tutti quanti auspichiamo e che vorremmo si realizzassero per il bene della nostra amata Pistoiese, altrimenti ci facciamo terra bruciata intorno, sia nei confronti di imprenditori locali che di coloro che da fuori potrebbero essere interessati ad investire nel Club." PS:OCCORRE ANCHE TENERE BENE A MENTE CHE IN CASO DI RIPESCAGGIO IN SERIE C LA PISTOIESE 2021/2022 BEN DIFFICILMENTE POTRA' PUNTARE AD AMBIZIONI DI CLASSIFICA.NEL CALCIO E' TUTTO POSSIBILE MA LO SFORZO ECONOMICO SOSTENUTO PER IL RIPESCAGGIO NON POTRA' DI CERTO ESSERE RIPETUTO PER ALLESTIRE UNA FORMAZIONE DI VERTICE....E QUINDI CI RISIAMO CON GLI ANNI DI STENTI E DI MUGUGNI, CHE QUESTO SIA BEN CHIARO.