\\ Home Page : Articolo : Stampa
Clicca per leggere:SI AVVICINANO IN EUROPA SCELTE POLITICHE IMPORTANTI DOMANI IL VOTO DI BALLOTTAGGIO IN FRANCIA E PRESTO L'ELEZIONE DEL 18 LUGLIO AL PARLAMENTO EUROPEO
Di Admin (del 06/07/2024 @ 16:27:07, in critica politica, linkato 76 volte)
Francia al ballottaggio e vedremo se le "manovre" di Macron saranno bastevoli per evitare la presa del potere a chi già in passato l'ha sfiorata più volte salvo poi cadere nelle trappole dei ballottaggi.Ma questa volta la LE PEN è molto vicina a spuntarla.Non si può dire così invece della MELONI che dopo una "certa" virata sulla destra dell'elettorato europeo,corre il rischio di restare isolata e senza peso nonostante i buoni risulati ottenuti alle recenti votazioni.Insomma stanno cercando DI METTERLA ALL'ANGOLO e c'è il rischio per l'ITALIA di non avere commissari e nomine di peso nella prossima commissione.Votazioni il 18 luglio. Pesa enoermemente il fatto che MELONI non è stata interpellata sulla decisione delle nomine di Costa, Kallas e der Leyen. Una maggioranza dopo la votazione europea che dovrebbe contare su circa 400 seggi ,quindi su un margine di una quarantina..sarà sufficiente? Mah! Non semplice da dire perchè esiste la concreta "paura" rappresentata dai FRANCHI TIRATORI" CHE ARRIVARONO AD UN 10% nel corso delle scorse votazioni che "incoronarono"la der Leyen.Ed allora siamo lì......c'è poco margine di sicurezza questa volta ed i voti della MELONI contano eccome. E la Meloni alla votazione si è astenuta sul nome der Leyen mentre ha bocciato gli altri due.Tra l'altro non esiste neppure identità di vedute con l'alleato Forza Italia.Il rischio che Meloni resti isolata visto anche il continuo passaggio di voti "amici" verso il nuovo gruppo creato da Orbàn che tanto piace anche a Salvini.è concreto assai. Che farà "l'amica" der Leyen?" Riterrà che i voti del gruppo Meloni siano degni di nota ( 24 eurodeputati ) dimenticandosi della votazione di astensione e quindi accontentando l'Italia con una nomina di PESO oppure accetterà sirene di sinistra rappresentate dai VERDI che con una cinquantina di voti la toglierebbero dall'impaccio?Così sarebbe però tradito quasi del tutto il SENSO DEL VOTO POPOLARE che ha dato indicazioni verso DESTRA e la Meloni e soprattutto l'Italia sarebbero beffate e in Europa conterebbero ancora meno di prima.Non vi sono quindi,prospettive allettanti e si potrebbe ripetere una condizione "ad excludendum" per l'italia che ci riporterebbe ai famosi discorsi fatti da Salvini anni addietro di "Europa MATRIGNA" e questo nonostante i tantissimi incontri a piene mascelle ridenti delle due "amiche" den Leyen e Meloni.