\\ Home Page : Articolo : Stampa
Clicca pr leggere:PER IL VATICANO IL MIGRANTE CLANDESTINO HA DIRITTO DI DIROTTARE UNA NAVE SE NE HA NECESSITA’ E QUESTO PROPRIO NEL GIORNO IN CUI SALVINI ESULTA PER IL DECRETO SICUREZZA ORMAI LEGGE
Di Admin (del 28/03/2019 @ 17:56:08, in Critica politica, linkato 272 volte)


                                   

                                                      




SIAMO ALLE COMICHE!


L'Osservatore Romano una delle fonti ufficiali della Santa Sede spesso assieme all'Avvenire ,organo dei Vescovi,sempre citato chissà perché da Radio Radicale da quando Falconio ne è il Direttore, ha scritto oggi:DIROTTATORI PER NECESSITA’ riferendosi alla vicenda della nave turca El Hiblu1 dirottata con la forza mentre con 108 migranti a bordo si trovava a poche miglia dalla costa libica,poi in navigazione forzata verso Malta dove è approdata dopo l’intervento della MARINA MILITARE MALTESE.

 Verrebbe da ridere !


                                                      

 Nel giorno in cui Salvini ESULTA per la definitiva approvazione del DECRETO SICUREZZA tanto criticato dal PD e cespugli vari, ecco che il foglio Vaticano AMMETTE UN’ALTRA SORTA DI LEGITTIMA DIFESA…


 Naturalmente a favore dell’immigrazione clandestina e dei trafficanti di uomini.

Visto come ha fatto presto MALTA a far intervenire la Marina militare e riportare alla normalità un atto di PIRATERIA INTERNAZIONALE ?

Che cosa sarebbe acacduto se il vascello piratato si fosse diretto verso Lampedusa ,Linosa o la Sicilia?

 CE LA VEDETE VOI IL MINISTRO TRENTA A MOBILITARE I NOSTRI INCROCIATORI?

                                                           




                                                         


 A quale pantomima si sarebbe assistito?

 Francamente è un peccato non averlo potuto verificare.

Ma, ne siamo certi, avremmo fatto RIDERE IL MONDO! MALTA HA QUINDI SALVATO LA BELLA GIORNATA DI SALVINI!



PS: mentre ormai ci si aspettano anche altri dirottamenti comunichiamo agli interessati che la nave della nostra ONG Mediterranea, la Jonio, è di nuovo a diposizione dei vari Casarini e compagnucci di traversate taxi,quindi pronta a di nuovo intervenire in zona libica.

 State pur certi che anche per l’Italia la prova di forza si sta avvicinando.