\\ Home Page : Articolo : Stampa
Clicca per leggere: STASERA SI PARLA DI POLITICA O DI SPORT? IN UN CASO O NELL’ALTRO C’E’ POCO DA STARE ALLEGRI
Di Admin (del 28/06/2017 @ 20:14:49, in Politica e sport, linkato 487 volte)




Stasera sono indeciso tra politica e sport.

Ma a leggere l’incipit dell’articolo sul Fatto Quotidiano che così recita: “PD,Lotti: non si può rimettere tutto in discussione Francheschini :veramente la discussione è appena cominciata”

                                                

 Mi sono cascate le braccia. Infame teatrino della politica.



E quando ancora si legge sull’Huffington Post: nel suo fortino Renzi con i suoi mette a punto la resistenza in difesa dei due milioni che hanno votato alle primarie di aprile” ebbene ricascano le braccia

 Ognuno insiste.Da una parte si ricomincia con i distinguo all’interno della stessa area (Franceschini ) e dall’altra si va avanti a far finta di non capire cosa stia accadendo (Renzi ).

 Dov’è colui che li mette a stare per sempre?

 Berlusconi? Non ci credo. Salvini? Mah! Meloni? Via,siamo seri. Grillo? Potrebbe se ritrovasse unità di pensiero tra i suoi.


 Stasera meglio lo sport con la vicenda Donnarumma.   

 Ma ci avete fatto caso? Incredibile campagna stampa della “Gazzetta” su Donnarumma.

 Anzitutto ci piace ricordare ai lettori che il giovane portiere del Milan si chiama GIANLUIGI DONNARUMMA e NON GIGIO !


 Questa assurda mania del taglia nome o cognome ( Berna per Bernardeschi, Juve per Juventus, Vale per Valentino) fa letteralmente SCHIFO! E figurarsi chiamare Gigio un marcantonio con mani da ferroviere alto quasi due metri!

Forse lo si vuol ingentilire? Rendere più simpatica la vicenda che lo vede coinvolto?

 Abbiamo già espresso il nostro pensiero.Se si dovesse arrivare ai ferri corti tra Società e Donnarumma con famiglia e manager è meglio LASCIARLO ANDARE dove vuole. Un portiere RARAMENTE è determinante.

E’ vero che è giovanissimo e che ha dato dimostrazione di grande abilità ( ma anche di qualche errore di troppo ) ma non è detto che la sua crescita sarà costante nel tempo. Di fronte ad una super offerta dai 30 milioni in poi io lo lascerei andare.

Un portiere valido lo si trova sempre,non importa sia super.Super dovrà essere l’ossatura della squadra,quella di certo. E per ora almeno quella del Milan non lo è.

 Di certo per la “Gazzetta” verrebbe meno il “sughino dove inzuppare il pane” ma ce ne faremo una ragione. Dopo la fine della campagna pro Balotelli ( almeno per ora ) ora l’argomento principe sembra essere proprio quello di Donnarumma

.Meno male che gli europei sono finiti .Almeno questo tormentone potrà essere affrontato e risolto.