\\ Home Page : Articolo : Stampa
Clicca per leggere:GRIEZMANN CON DUE GOL RISOLVE IN 3’ LA GARA CON L’IRLANDA CHE SI ERA MESSA MALE.FRANCIA AI QUARTI DI FINALE PER LA GERMANIA UN FACILE 3-0 SULLA SLOVACCHIA
Di Admin (del 26/06/2016 @ 20:56:20, in Europei Francia 2016, linkato 604 volte)
                                                                    

Europeo Francia 2016

Ottavi di finale


A Lione Stadio Parc Olympique Lyonnais 

 Attendance:56.279

FRANCIA    REPUBBLICA D’IRLANDA    2-1


Brady (RI) al 2’ del 1° tempo su rigore Griezmann (Fr) al 13’ ed al 16’ del 2° tempo


FRANCIA: Lloris Sagna Rami Koscielny Evra Pogba Kantè (1′ st Coman 48′ st M. Sissoko) Matuidi Griezmann Giroud (29′ st Gignac) Payet

All.tore: Deschamps

REPUBBLICA D’IRLANDA: Randolph Coleman Keogh Duffy Ward Brady McCarthy (27′ st Hoolahan) Hendrick McLean (24′ st O'Shea) Long Murphy (19′ st Walters)

 All.tore: O’ Neill

Arbitro: Rizzoli (Italia)

Espulso al 21’ del 2° tempo Duffy (Ri ) per fallo da ultimo uomo. Ammoniti: Coleman Hendrick e Long (Ri) e Kantè e Rami (Fr). Rami era diffidato.

Qualche considerazione  la richiede la partita tra la Francia e la Repubblica d’Irlanda. Il risultato che premia i francesi era atteso era pronosticato e pronosticabile. Ma è arrivato in un modo arruffato e spigoloso.Non è stato il frutto di una supremazia netta di gioco. Insomma la Francia nel primo tempo ha mostrato le sue pecche.

Andata sotto fin dall’inizio causa uno sciagurato rientro difensivo di Pogba che è franato addosso a Long inducendo l’arbitro Rizzoli a decretare il rigore trasformato da Brady ( palo interno basso alla sinistra di Lloris e poi palla in rete) ,la Francia ha subito avuto una veemente reazione durata una ventina di minuti.

Gli irlandesi schiacciati in difesa hanno resistito e non si è andati oltre qualche tiro che non ha impensierito il portiere Randolph fischiatissimo ogni volta che rimetteva in gioco la sfera per perdita di tempo.Rizzoli l’ha sempre consentito..

 Ma irlandesi per nulla timorosi.Ogni volta che potevano davano dimostrazione di poter pungere come al 21’ quando Murphy impegnava Lloris in una difficile deviazione

 I transalpini insistono in avanti ma poco lucidamente.Si vede che Pogba è di un’altra categoria.Forte del suo fisico riesce spesso ad andar via all’avversario di turno ma il dialogo soprattutto con lo sgusciante Griezmann spesso non si chiude. Sulla fascia sinistra anche Payet fa la sua parte e cerca di rendersi pericoloso soprattutto sui calci di punizione. Una Francia che attacca con continuità ma pur avendo molte possibilità per segnare vuoi con i tiri di Payet, con i lanci di Pogba per Griezmann e Giroud non riesce ad impeganre severamente Randolph.

Nel finale di tempo c’è anche spazio per un colpo di testa di Duffy che sfiora il raddoppio. Fischi ai francesi che escono dal campo all’intervallo.Irlanda in vantaggio ed anche capace di incrementarlo.


 Deschamps deve correre ai ripari rinforzando l’attacco. Via Kantè e dentro Coman.Ed è la mossa giusta. La velocità del giocatore del Bayern unita agli scatti di Griezmann mandano in crisi il fortino irlandese. E la diga crolla in pochi minuti.



Al 13’ Griezmann riceve in piena area di rigore un bel cross teso dalla destra di Sagna, colpisce la palla perfettamente di testa e batte Randolph ! Un bel gol. Questo Griezmann che scompare fisicamente se messo accanto a Pogba è un tipino davvero tosto e spesso letale. E si ripete al 16’ con la difesa irlandese in barca ricevendo palla da Giorud avanzando verso Randolph e freddandolo con una palla a fil di palo ! Esultanza francese! E Griezmann raggiunge a 3 gol in classifica marcatori Bale e Morata.


 L’episodio che chiude la gara avviene al 22’ quando sempre una volata di Griezmann costringe Duffy ad un fallo da ultimo uomo con conseguente espulsione. Con l’Irlanda in 10 uomini e sotto di un gol la gara non poteva che considerarsi chiusa.

Il 3-1 sfiorato più volte non arriva vuoi per le parate di Randolph che per una traversa che impedisce la rete a Gignac entrato al posto di Giroud. Non una grande Francia quindi si è vista contro gli irlandesi ma comunque una Francia volitiva, a tratti arrembante insomma capace spinta dal pubblico di procedere in questo europeo che ospita.In fin dei conti non sono in molti ad avere così tanti giocatori capaci di andare a rete.Deschamps ha Pogba, Griezmann, Giroud, Payet ,tutti in grado di far male in avanti.

Gli irlandesi escono dall’europeo a testa altissima.Hanno grinta,corsa e cuore.Anche limiti tecnici ovvio.E quell’imbarcata all’inizio della ripresa è stata fatale.

 Per la Francia l’avversario dei quarti uscirà dallo scontro Inghilterra-Islanda.



Lille

Stadio Pierre-Mauroy  


GERMANIA    SLOVACCHIA    3-0



Boateng all’8’ del 1° tempo Mario Gomez al 43’ del 1° tempo Draxler al 18’ del 2° tempo


GERMANIA: Neuer Kimmich Boateng (dal 71′ Howedes) Hummels Hector Kroos Khedira (dal 76′ Schweinsteiger ) Muller Ozil Draxler (dal 71′ Podolski ) Gomez

All.tore: Joachim Low

SLOVACCHIA: Kozacik Pekarick Skrtel Durica Gyomber (dall’84’ Salata ) Skriniar Hrošovsky Hamsik Kucka Duris (dal 64′ Sestak ) Weiss (dal 46′ Gregus )

 All.tore: Kozak

Arbitro: Marciniak ( Pol )

Ammoniti: Kimmich e Hummels ( G) Skrtel e Kucka ( S)

Riappare la Germania Campione del Mondo in carica e ci sarà da preoccuparsi.Anche del fatto che per ora Muller è ancora a secco di gol ma c’è da stare sicuri che prima o poi anche lui troverà la via della rete.

Slovacchia mai in partita già stesa ad inizio gara da un bel gol di Boateng che colpisce di destro al volo una palla da calcio d’angolo battuta al solito da Kroos e allontanata da Skriniar !

Al 14’ rigore per i tedeschi causato da Skrtel che spinge Mario Gomez in area su un cross di Muller. Ammonizione e rigore battuto da Ozil ma il portiere Kozacik vola alla sua sinistra e respinge il tiro!

Al 40’ ci vuole Neuer ad impedire agli slovacchi il possibile pari.Cross da destra di Pekarik e colpo di testa di Kucka con palla indirizzata sotto alla traversa.Ma c’è Neuer!

 Dal possibile pari al raddoppio in 4’ Grande azione di Draxler che irride quasi Kucka va sul fondo e serve un Mario Gomez che non ha difficoltà a superare il portiere Kozacik.

Nella ripresa gara chiusa al 18’ col terzo gol segnato da Draxler.

Battuta dall’angolo destro di Kroos con palla in area toccata da Hummels e da Gyomber ,palla che arriva a Draxler che al volo di destro scaraventa sotto alla traversa.

Gara finita e Germania tornata su ottimi livelli. Nazionale abituata a questi tornei in genere scalda i motori e poi parte a tutta. Nei quarti la Germania affronterà la vincente di Italia-Spagna a Bordeaux il 2 luglio alle 21.