\\ Home Page : Articolo : Stampa
Clicca per leggere: LA MANOVRA DEL CAMBIAMENTO E CONCORDATA I 2 RAGAZZOTTI HANNO OTTENUTO IL 2,4% DEL RAPPORTO DEFICIT/PIL PER UNA VOLTA LO STATO DOVREBBE ESSERE DALLA PARTE DEI CITTADINI BASTA COL BALLETTO DELLO SPREAD!
Di Admin (del 27/09/2018 @ 22:09:36, in Critica politica, linkato 235 volte)

                                                
La resistenza del “nemico” Prof.Tria sembra che sia caduta sotto i colpi del duo della riscossa italiana vale a dire Salvini-Di Maio.


 Sembra che si possa arrivare ad un rapporto deficit/Pil sul 2,4% e capirai che…

 Eppure si tratta di ben 13,6 miliardi in più rispetto a quanto contava Tria…

 Mentre Macron fa quello che vuole, ma lui è SOVRANO, noi in Italia avremmo dovuto restare attaccati a quel miserrimo 1,6% proposto da Tria come ultimo argine IMPOSTO dall’Europa matrigna.

                                                           

 BASTA!

Sembrerebbe e metto il condizionale perché di questi burocrati non mi fido e men che meno di chi poi dovrà bollinare il tutto ,che i 2 ragazzotti abbiano portato a casa:

 Niente aumenti dell’Iva

Chiusura delle cartelle Equitalia

Tasse al 15% per più di un milione di lavoratori italiani 400 mila in pensione e quindi posti di lavoro disponibili per i giovani

Superamento della Fornero

Fondo da 1,5 miliardi per i truffati dalle banche

10 miliardi per il reddito di cittadinanza Interessate 6,5 milioni di persone.

 Via libera alla pensione di cittadinanza

 Ora i nostri obiettivi di bilancio dovranno essere presentati a Bruxelles e vedremo domani la reazione dei “famosi” mercati.

 La manovra per il POPOLO è avviata ma prima di portarla a termine ce ne saranno di battaglie da fare…