\\ Home Page : Articolo : Stampa
PISTOIESE:DUE PARTITE DA VINCERE!
Di videonewstv (del 28/02/2009 @ 15:51:20, in calcio, linkato 1853 volte)

 

 

DATE E CIFRE: La Pistoiese non vince una gara in casa al Melani dal 7 settembre 2008.

 Domani 1° Marzo 2009 sono 175 lunghi giorni.

 La Pistoiese ha vinto solo 2 partite sulle 23 giocate.Peggior risultato dalla A alla Prima Divisione. (In Seconda Divisione anche il Rovigo ne ha vinte solo due )

 La Pistoiese ha il peggior attacco dalla A alla Prima Divisione 13 gol segnati. ( In Seconda Divisione il Manfredonia ha segnato 8 gol e la Vigor Lamezia 11 ) veri e propri record negativi.

Altre brutte cifre: tre sconfitte consecutive in casa  ed il nuovo allenatore buttato fuori dalla sua prima panchina professionistica dopo appena 19’ e squalificato per due giorante

 Ultime opportunita: due partite in casa consecutive Pistoiese-Arezzo domani 1 Marzo 2009 poi la sosta e Pistoiese-Potenza il 15 Marzo 2009

La Società: lo abbiamo già detto e lo ripetiamo. La Presidenza Braccialini ha scelto legittimamente di seguire la linea dell’impiego in squadra dei giovani, costi quello che costi.Una linea che prevede anche una eventuale retrocessione pur di salvare la Società ed il titolo sportivo. Dobbiamo anche dire che la scarsa esperienza dei Braccialini in campo calcistico li ha portati come umano è, a commettere degli errori.Inutile dire che il maggiore di questi è stato il rinunciare ad inizio stagione ad avvalersi dell’opera di Minguzzi come DS e dell’allenatore della salvezza Benedetti.In nome di quello che poi si è rivelato come un miraggio o poco più-la famosa cordata di nuovi sponsor- si è rivoluzionato tutto ricadendo nelle passate esperienze con allenatori alle prime armi poco fortunati e poco seguiti dai giocatori. Poi la vicenda della cessione di Cipolla, forse obbligatoria per i bilanci, ma grave per la squadra nel suo complesso e il ricorrere ad un terzo allenatore quel Moreno Torricelli gran combattente in campo da giocatore ma privo di qualsiasi peso in termini di esperienza di panchina. Un vero azzardo.

 Comunque tutto ,come sempre, dipende dai giocatori, dal loro attaccamento alla maglia e dalla loro voglia di emergere.Aggrappiamoci a quel punticino preso in esterni a Foggia foriero di speranza per le vere battaglie da vincere al Melani.La prima contro l’Arezzo gran squadra, a mio modo di vedere .che addirittura ha esonerato un tecnico come Cari capace sia pure con le ultime due gare perdute ,di tenere la squadra sempre in zona play-off, la seconda ancora più importante tra quindici giorni contro il Potenza per evitare l’ultimo posto che porta direttamente all’inferno.