\\ Home Page : Articolo : Stampa
Clicca per leggere:PIAN PIANO QUALCHE SCIENZIATO COMINCIA A METTERE IN DUBBIO LA SICUREZZA DEL VACCINO ASTRAZENECA PER CERTE FASCIE DI ETA' ED A DISTURBARE IL MANOVRATORE...E' IL PERU' CHE HA IL PIU' ALTO TASSO DI MORTALITA' DA COVID
Di Admin (del 09/06/2021 @ 20:57:30, in critica politica, linkato 83 volte)
Comincia a filtrare dalle spesse nubi del giornalismo conformista di potere e da quello che dovrebbe essere scientifico ma spesso invece allineato ai dettami dei "bugiardini" delle diverse realtà farmaceutico-industriali,uno squarcio di luce... Cosa illumina questo fioco e debole raggio di luce? Cerca di mettere a fuoco I DANNI SPESSO IRREVERSIBILI che la campagna vaccinale in atto provoca su più di un paziente aspirante a vaccinarsi. Mettendo da parte " I BEOTI" cioè a dire quelli che vanno al vaccino con le dita alla Churchill o emettono gridolini isterici dopo l'avvenuta puntura,focalizziamo invece quelli che purtroppo, e sono parecchi,hanno avuto serie conseguenze. Sono tanti e non sono citati dalla stampa allineata che va dietro l'ingranaggio... un ingranaggio che pare non pensare ad altro che alla riapertura delle discoteche o al passaporto sanitario per poter andare in vacanza. C'è qualcuno come ad esempio VALERIA POLI Presidente della Società italiana di biofisica e biologia molecolare che mette in guardia circa l'utilizzo dei vaccini Astrazeneca e J&J ai giovani. Con l'associazione Luca Coscioni è stata inviata una lettera al Governo ed al commissario Figliuolo con la raccomandazione di non somministrare questo tipo di vaccino ai giovani ed in particolare alle donne di età inferiore ai 55 anni per pericolo di trombosi. Già, ma le centinaia di migliaia di dosi di vaccini Astra Zeneca non possono mica essere gettate via, vero? Sono costate e tanto. E quindi via a tutta... Circa i dati a livello mondiale sul TASSO DI MORTALITA' da Coivd-19 vi sono da rilevare diversi cambiamenti avvenuti negli ultimi tempi. Calcolando il dato dei decessi dichiarati per Covid ed in base alla popolazione abitante nei vari stati abbiamo il piu' alto tasso di decessi in base agli abitanti in PERU' con BEN 5,61 decessi su 1000 abitanti Poi con 3,05 decessi su 1000 abitanti c'è l'UNGHERIA con 2,83 la REPUBBLICA CECA con 2,46 IL MESSICO con 2,25 IL BRASILE CON 2,09 L'ITALIA CON 1,96 LA POLONIA con 1,87 iIL REGNO UNITO con 1,84 GLI USA e via via gli altri Stati. Il tempo in cui l'ITALIA vantava il triste primato è stato quindi superato.