\\ Home Page : Articolo : Stampa
LA NAZIONALE DI CALCIO ONORA AL MEGLIO CON IL 2-2 COL BRASILE IL RICORDO DI UN GRANDE DELLO SPORT PIETRO MENNEA
Di Admin (del 21/03/2013 @ 22:28:19, in nazionale , linkato 1417 volte)

                                                            

 

Allo Stade de Geneve atmosfera delle grandi occasioni per l’amichevole di lusso tra Italia e Brasile.

 Ma per lo sport italiano e mondiale tutto questo è un giorno molto triste.La scomparsa di Pietro Paolo Mennea ha lasciato in tutti gli amanti dello sport una profonda depressione. Se n’è andato un grande sportivo ed un grande uomo che ha fatto del lavoro ,del sacrificio personale i propri valori sia nel periodo agonistico che nel successivo.Pietro Mennea è stato davvero una leggenda dell’atletica mondiale.

 Per l’Italia che gioca con il lutto al braccio il compito non è facile.

Il successo con il Brasile manca dal 1982 quando vincemmo per 3-2 a Barcellona nel corso dei Mondiali che poi conquistammo.

L’ultima vittoria del Brasile è un sonante 3-0 nel corso della Confederation Cup di Pretoria nel 2009.

 Le due nazionali vantano complessivamente 9 titoli mondiali : 5 il Brasile nel 1958 1962 1970 1994 2002 e 4 l’Italia nel 1934 1938 1982 2006

14 sono stati gli incontri tra ufficiali ed amichevoli tra le due Nazionali con 8 vittorie del Brasile 2 pareggi e 5 vittorie dell’Italia.

 AMICHEVOLE ITALIA-BRASILE 2-2   AD UN ANNO DAL MONDIALE

AUTOREVOLE ITALIA  BELLA RIMONTA  SUPER GOL DI BALOTELLI CHE E' SULLA STRADA GIUSTA

Prandelli schiera Osvaldo con Balotelli in attacco ed in difesa lancia il giovane milanista De Sciglio. Montolivo prende il posto di Marchisio fermato per influenza mentre da parte sua Scolari allenatore dei Brasiliani propone un attacco con Hulk,Fred e Neymar con Oscar in cabina di regia e Julio Cesar tra i pali.

 Al 2’ ottimo intervento in angolo di Julio Cesar su bella iniziativa di Giaccherini che aveva saltato Luiz ed era andato al tiro Al 5’ ancora Brasile in avanti con Neymar il cui destro dal limite viene respinto in tuffo da Buffon 6’ ecco Balotelli con un tiro improvviso ma centrale.Julio Cesar mette in angolo di piede. 14’ ancora Balotelli che al limite tira di destro con palla che sfiora il palo !

19’ Balotelli per Osvaldo che colpisce di testa ma la sfera va a lato.

 22’ grossa occasione per Maggio che si trova sulla destra dell’area di rigore con Julio Cesar che gli esce incontro e riesce a rimediare

Al 34’ passa improvvisamente il Brasile con Fred che si fa trovare pronto al tiro al volo vincente su un cross dalla sinistra che Bonucci sporca in fase difensiva.

 Reagisce subito l’Italia con un gran tiro di Balotelli da oltre 20 metri che Julio Cesar respinge,poi è la volta di Pirlo con un sinistro che sfiora il palo.

 Ma il Brasile raddoppia al 42’ con Oscar lanciato da Neymar ed abilissimo a superare De Sciglio ed infilare la sfera alle spalle di Buffon Francamente eccessivo il risultato per gli azzurri andati più volte al tiro.Molto pratico il Brasile.

Sappiamo dai tempi dell’Inter quanto sia importante avere tra i pali un giocatore come Julio Cesar !

Al 44’ è proprio lui a deviare in angolo un’iniziativa di Osvaldo.

 Prandelli fa entrare Cerci ed El Shaarawy al posto di Pirlo ed Osvaldo. Italia molto offensiva con il 4/3/3

Si va vedere all’8’ El Shaarawy che costringe all’angolo Julio Cesar,E sull’angolo alla destra del portiere brasiliano battuto proprio da El Shaarawy c’è un liscio di un difensore brasiliano che favorisce la stoccata vincente di De Rossi.Questa volta il portiere nulla può. In 5’ succedono molte cose e l’Italia pareggia. Prima un bel tiro di Neymar impegna Buffon poi uno straordinario tiro dalla distanza di Mario Balotelli fa secco Cesar e fa il 2-2 Questo è Balotelli !

Ha la capacità fisica di sferrare dei tiri così improvvisi,potenti da risultare difficilmente parabili.Se solo riuscisse ad acquistare maggiore continuità di rendimento nel corso della stessa gara in breve risulterebbe all’altezza dei migliori bomber al mondo. Diamo tempo…nel Milan ha l’ambiente ideale per crescere e la continuità di gioco necessaria per maturare.

 Brasile riacciuffato in soli 3’

 Brasiliani sorpresi ma orgogliosi.Si riproiettano in avanti e sprecano malamente con Hulk che era nei pressi di Buffon e con Fred al 16 con un destro poco convinto. Intanto esce Oscar ed entra Kaka. Al 18’ ancora Mario Balotelli.Avrebbe la palla del 3-2 ma questa volta trovatosi la sfera davanti improvvisamente dopo una deviazione riesce solo a tirare addosso a Cesar

. Al 23’ ancora Italia con Bonucci che di testa su palla d’angolo sfiora il palo di Julio Cesar che non poteva intervenire. Al 27 un po’ di scintille in campo tra Balotelli e Hernanes che commette azione fallosa.L’arbitro non interviene. Al 31’ un’altra bella iniziativa italiana con Cerci che centra per l’accorrere di Balotelli il cui tiro è alzato oltre la trasversale dall’accorrere di Dante.

 Al 38’ e questa volta tra gli applausi di tutto lo stadio esce dal campo Balotelli autore senz’altro di una bella partita.

 Ormai nella girandola di sostituzioni la gara non ha più niente da dire e termina sul 2-2.